2017 chiuso con grande soddisfazione di atleti e organizzazione. Per ora gustatevi foto e commenti sulla nostra pagina FB. Arrivederci a domenica 20 maggio 2018.

Descrizione del percorso “mezza”
Il percorso del Gran Raid delle Prealpi Trevigiane “mezza” segue un tracciato circolare attorno al Col Visentin e coincide nella seconda parte con il Gran Raid delle Prealpi Trevigiane “lunga”. Questo itinerario, che unisce tutti i versanti del Col Visentin (m. 1763), la cima più alta delle Prealpi Trevigiane, inizia e termina a Fadalto Basso (TV) nel comune di Vittorio Veneto e più precisamente nell’area attrezzata dei Laghi Blu, a nord del Lago Morto (m.280). L’anello è di circa 29 km con un dislivello positivo D+ di 2100 m. L’inizio è fissato presso i Laghi Blu di Fadalto Basso (TV) (m. 280), costeggia in senso orario la sponda sinistra del Lago Morto in direzione di Nove attraversando lo storico Borgo Piccin e passando sopra a Borgo Botteon attraverso il Troi dei Pai (sentiero n.985) fino a Borgo Croda Rossa (m.462). Qui si sale in direzione di Borgo Collon (m.600) e continua in salita sul Troi della Montagna n.985 per giungere a Col Collon (m.1243). Arrivati a forcella Zoppei (m. 1417), si segue in discesa su strada forestale in direzione delle Malghe Zoppei (m.1326) quindi, dopo un tornante all’altezza di Casera Costa (m.1428), si risale lo spallone nord del Col Visentin (m. 1763) fino ad arrivare in vetta, al Rifugio 5° Artiglieria Alpina. Da qui si percorrono le creste passando per il Col Toront (m.1655) e poi nei pressi del Rifugio Brigata Alpina Cadore (m. 1617), dove si devia in discesa per un tratto dell’Alta Via TV1 fino ai ruderi di Casere Mognol (m.1490). Successivamente vi è l’innesto sul sentiero n. 950 che ci porterà in forte discesa nei pressi dei prati del Concanin per entrare nelle borgate di Brigola (m.580), Caloniche di Sopra (m.583), Caloniche di Sotto (m.512), prima di arrivare al Lago Morto (m.274). Lo sprint finale è su strada pianeggiante con arrivo nell’area attrezzata dei Laghi Blu (m.280) a Fadalto Basso, dove c’è l’arrivo.